sabato 6 giugno 2015

Recensione: I rami del tempo



Titolo: I rami del tempo
Autore: Luca Rossi
Casa Editrice: self-publishing
Anno di pubblicazione: 2014
Lingua originale: italiano
Riconoscimenti: //
Data di lettura: 5 giugno 2015
Trama: Gli abitanti dell'isola di Turios vengono sterminati da una poggia di schegge, solo Bashinoir e sua moglie Lil si salvano, rifugiandosi nel Tempio, dove si trova la sacerdotessa Miril. Gli abitanti di Turios erano emigrati moltissimi anni prima da Isk, ma solo gli Anziani e i due sacerdoti sanno il motivo. Il male che proviene da Isk sembra essere riuscito ad attaccare l'isola, nonostante le barriere magiche create dai sacerdoti e i superstiti devono capire come fare per sconfiggerlo prima che la linea temporale in cui vivono svanisca definitivamente.
Recensione: Finalmente sono riuscita ad ultimare questo libro, inviatomi dall'autore non so quanto tempo fa. Purtroppo infatti era un periodo incasinato per via della scuola, tant'è che ho deciso di ricominciarlo ieri, quando avevo tempo per finirlo.
Partiamo dall'ambientazione: l'isola di Turios è ben descritta, mi ricorda un po' un locus amenus perchè la natura è provvida e tutti vivono in armonia tra di loro. Il bosco, la scogliera, il mare... è il genere di ambiente che mi piace, quindi sono entrata subito in sintonia con i personaggi, in particolare con Bashinoir.
Isk invece mi ricorda i poemi cavallereschi, infatti l'isola è governata dal tiranno Beanor, il quale, con l'aiuto dei maghi, cerca di abbattere la barriera che lo separa da Turios per allargare i suoi domini.

I personaggi sono analizzati nella loro psicologia. Conosciamo i dubbi, il dolore e la solitudine di Bashinoir e il conseguente desiderio di vendetta, quando scopre che la moglie diventerà sacerdotessa per proteggere l'isola e loro stessi. Sono sentimenti umanissimi e comprensibili e devo dire che a un certo punto ho desiderato per assurdo che Bashinoir morisse perchè non volevo vederlo soffrire così. Quindi Luca Rossi è molto bravo nel far entrare il lettore in sintonia coi personaggi (addirittura soffrivo con Bashinoir). Ho apprezzato particolarmente come viene instillato in Bashinoir il dubbio che la sacerdotessa non sia ciò che appare e i conseguenti sentimenti dell'uomo, già non bendisposto nei confronti della sacerdotessa.
Lil invece è combattuta, da un lato non vuole rinunciare al marito, che ama moto, dall'altro desidera diventare sacerdotessa. Da sacerdotessa vuole rimanere amica di Bashinoir, ma lui non riesce a tollerare di esser stato privato della moglie e la evita.
Miril, la sacerdotessa è un personaggio intrigante e affascinante, da un lato è dolce con Miril, ma sa essere temibile con chi la delude.
Il tiranno Beanor è ovviamente odioso e amante del sesso, infatti ha molte concubine. Sono descritte molte scene di sesso, anche se nulla di osceno, inizialmente mi avevano imbarazzato perchè non avevo mai letto nulla di così esplicito, ma proseguendo con la lettura le ho trovate molto adatte a caratterizzare il personaggio.
Ho trovato interessanti anche i personaggi dell'apprendista e dell'ultima moglie del re, Milia, poichè dimostrano che, nonostante le circostanze, il desiderio di libertà è indomabile.

Ciò che mi ha affascinato è il discorso sui rami del tempo. Infatti all'inizio del libro scopriamo che i cadaveri degli abitanti di Turios sono incredibilmente scomparsi e nel corso della storia la stessa Lil scompare per brevi istanti. Miril capisce che questo è dovuto al fatto che è stato cambiato il passato, quindi è come se non fossero mai esistiti e se non vogliono sparire definitivamente devono fare un viaggio nel tempo.
Lo stile è scorrevole e accattivante, divorerete il libro in poco tempo.
Il finale è aperto e come sempre mi capita col kindle, non guardo l'avanzamento del libro e giro pagina convinta che il libro continui e invece è finito, quindi sono rimasta a bocca aperta e non vedo l'ora di leggere il sequel ^^
Citazione: E il ramo secco del tempo cadde dall'albero.
Voto

3 commenti:

  1. Ciao, come stai? Tutto bene? :3
    Il libro non sembra affatto male, è già in lista ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jaqueline! Tutto bene, domani finisce la scuola e sono felice perché potrò dedicarmi a ciò che mi piace ^^
      A me è piaciuto molto e ho già iniziato a leggere il seguito, infatti dopo il finale aperto voglio assolutamente sapere come va a finire xD

      Elimina
  2. Eccomi cara, finalmente ho letto la recensione! Devo dire che il libro mi ispira, lo metto nella lista dei desideri :D
    P.S non so se è un problema mio, ma il font rosso su questo sfondo semi trasparente faccio una fatica tremenda a leggerlo :(

    RispondiElimina

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)